5 Step per organizzare il mio viaggio in Giappone

5 step per organizzare un viaggio in Giappone

Tempo stimato di lettura: 18 minuti

Era da molto tempo che avevamo in mente un viaggio in Giappone e, ora per un motivo, ora per un altro, lo avevamo sempre rimandato.

Organizzare un viaggio del genere in totale autonomia non è semplice, ma con un po’ di accortezza alla fine siamo riusciti a programmare tutto e a goderci la nostra vacanza dei sogni.

Ma da dove iniziare?

Per prima cosa abbiamo stilato 5 step da seguire:

  • Quando andare in Giappone
  • Quali città città vedere in Giappone
  • Prenotazione degli hotel e del volo
  • Organizzazione del programma di viaggio
  • Acquisto del Japan Rail Pass

Quando andare in Giappone

Il periodo che vi consiglio di prendere in considerazione per un viaggio in Giappone è sicuramente la primavera, per un clima più mite e per poter ammirare la famosa fioritura dei ciliegi.

Personalmente visiterei questa terra in ogni periodo dell’anno e ogni stagione presenta le proprie caratteristiche che rendono il Giappone affascinante.

Mi piacerebbe poter ammirare i colori dell’autunno dei numerosi giardini e dei boschi, passeggiare a Tokyo nel periodo natalizio per vedere le decorazioni a tema, magari immersa nella neve. Oppure andrei in estate per partecipare ai numerosi festival e feste tradizionali ed assistere allo spettacolo in riva al fiume dei famosi fuochi pirotecnici.

Per la nostra prima volta in Giappone, la scelta è ricaduta nel periodo primaverile, 15 giorni a maggio, un giusto compromesso con le date che avevamo a disposizione.

Quali città vedere in Giappone

Avendo a disposizione solo 15 giorni, era assolutamente necessario decidere esattamente quali città visitare.

Il Giappone è talmente bello che andrebbe scoperto tutto e per questo la scelta non è stata semplice.

Davide, da sempre appassionato di questa terra, aveva già le idee chiare, ma le cose da vedere erano davvero tante.

Essendo la prima volta in Giappone, alla fine abbiamo optato per le classiche mete, Tokyo, Osaka e Kyoto. Prendemmo anche in considerazione Nara, Kamakura e un’escursione nella zona dei 5 laghi ai piedi del Monte Fuji, dove si teneva il Fuji Shibazakura Festivals. Un vero tour de force!!

Una volta deciso le tappe, abbiamo definito le città di “appoggio”, ossia le città in cui avremmo poi prenotato i nostri hotel come base di partenza.

Prenotazione degli hotel e del volo

Se ne avete la possibilità, vi consiglio di prenotare il volo e l’hotel con largo anticipo, in modo da poter approfittare di eventuali promozioni o per i costi più bassi rispetto a quelli che potreste trovare sotto la data di partenza.

Per riuscire a prenotare un hotel al minor costo, abbiamo sfruttato l’opzione di cancellazione gratuita dei motori di ricerca Expedia e Booking.

Infatti, appena definite le date, abbiamo bloccato un hotel a Osaka e uno a Tokyo per assicurarci almeno una sistemazione.

Nei giorni seguenti e fino a poco prima della partenza, andavamo spesso a controllare le variazioni di prezzo degli hotel. Se ne trovavamo uno a minor costo lo bloccavamo ed effettuavamo la cancellazione del precedente hotel.

Per quanto riguarda la ricerca del volo invece, inizialmente non riuscivamo a trovarne uno low cost e che andasse bene con le date che avevamo stabilito.

Dopo diversi tentativi, alla fine siamo riusciti a prenotare tramite Expedia al costo di circa 500,00€ a persona.

I nostri voli (sia andata, sia ritorno) facevano almeno uno scalo. Siamo partiti quindi da Roma Fiumicino con la Finnair, fatto scalo a Helsinki per poi giungere a Osaka. Il ritorno invece è partito da Tokyo Narita con la Japan Airline, scalo a Francoforte e poi con Alitalia verso Roma Fiumicino.

Devo dire che mi sono trovata molto bene con queste compagnie, specialmente con la Japan Airline che presenta degli spazi più grandi e comodi rispetto alle altre.

Organizzazione del programma di viaggio

Una volta fatte tutte le prenotazioni, scelti i gioni e i luoghi da visitare, non restava altro che organizzare il programma di viaggio.

Abbiamo cercato di inserire nel nostro itinerario più cose possibili, anche se ora per un motivo, ora per un altro, alla fine il programma non è stato totalmente rispettato.

Il nostro programma di viaggio in 15 giorni

Giorno 1: 5 Maggio 2016 – Partenza dall’aeroporto di Fiumicino con la compagnia Finnair

Giorno 2: 6 Maggio 2016 – Arrivo all’aeroporto Kansai di Osaka alle ore 8.55, trasferimento e sistemazione in hotel, visita al castello Castello di Osaka e dintorni.

Giorno 3: 7 Maggio 2016 – Partenza per Kyoto, visita al tempio d’oro Kinkaku-Ji, al Fushimi Inari Taisha e ritorno a Osaka.

Giorno 4: 8 Maggio 2016 – Partenza per Kyoto, visita al padiglione d’argento Ginkaku-Ji e giro nel quartiere storico Gion di Kyoto, dove è possibile incontrare le Geisha. Rientro a Osaka

Giorno 5: 9 Maggio 2016 – Partenza per Nara, visita al parco di Nara, al Kofuku-Ji Temple e al tempio Todai-Ji dove si può ammirare il Buddha Gigante. Rientro a Osaka.

Giorno 6: 10 Maggio 2016 – Attivazione del Japan Rail Pass, partenza per Tokyo con lo shinkansen, sistemazione in hotel e giro veloce nel quartiere di Ikebukuro.

Giorno 7: 11 Maggio 2016 – Visita al quartiere di Akihabara, la città dell’elettronica e quartiere nerd per eccellenza.

Giorno 8: 12 Maggio 2016 – Partenza dalla stazione di Shinjuko per Kamakura, rientro a Tokyo e nel pomeriggio visita al quartiere Roppongi.

Giorno 9: 13 Maggio 2016 – Visita ai quartieri di Shibuya e Odaiba

Giorno 10: 14 Maggio 2016 – Visita al quartiere di Ueno

Giorno 11: 15 Maggio 2016 – Visita ai quartieri di Harajuku e Asakusa, parco Yoyogi e Tokyo Sky Tree

Giorno 12: 16 Maggio 2016 – Ritorno ad Akihabara, visita al quartiere di Azabu Juban e Tokyo Tower

Giorno 13: 17 Maggio 2016 – Visita al quartiere di Ikebukuro

Giorno 14: 18 Maggio 2016 – Visita al quartiere di Shinjuku e giornata libera

Giorno 15: 19 Maggio 2016 – Rientro a Roma all’aeroporto di Fiumicino

Acquisto del Japan Rail Pass

Come in ogni viaggio vi è la necessità di spostarsi da un luogo ad un altro.

I mezzi giapponesi, sono abbastanza costosi, soprattutto lo shinkansen, ma esiste un pass che permette l’utilizzo di alcuni treni ad un costo decisamente scontato rispetto al prezzo del singolo biglietto.

Sto parlando del Japan Rail Pass, acquistabile solo online prima di arrivare in Giappone e attivabile quando si è sul posto.

Ci sono diverse fasce di prezzo e le potete trovare sul sito ufficiale del Japan Rail Pass.

Noi abbiamo acquistato quello per 7 giorni e lo abbiamo attivato nel momento in cui dovevamo prendere lo shinkansen per Tokyo. Una volta attivo, lo abbiamo sfruttato per girare la città, utilizzando tutti i treni della linea “JR”.

Voi siete mai stati in Giappone? Come vi siete organizzati? Cosa avete visitato e cosa avreste voluto visitare?

📌 Salva questo post su Pinterest

Se vi va, leggete anche gli altri articoli sul Giappone

5 3 Voti
Ti piace l'articolo?
Condividi su:
Elena Vizzoca

Elena Vizzoca

Ciao! Mi chiamo Elena e sono una fotografa freelance. Ho seguito manifestazioni sportive nazionali e internazionali, concerti, spettacoli e moda. La mia passione per i viaggi mi ha portato ad ampliare il mio sito fotografico, inserendo la sezione travel, dove, attraverso le mie foto, racconto le mie esperienze di viaggio e le mie emozioni.

guest
www.miosito.it
Do il mio consenso per la raccolta dei miei dati (nome, e-mail e sito web) per il prossimo commento.
44 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Privacy e Cookie Policy
44
0
Ciao, mi piacerebbe conoscere la tua opinione. Perché non mi lasci un commento?x
()
x