Natale in tavola: i piatti tipici del Molise

Natale in tavola: i piatti tipici del Molise

Il Natale è alle porte, in effetti mancano pochi giorni al grande evento, e tutti si preparano al meglio per organizzare le tavolate, preparando con cura i propri piatti tradizionali.

L’Italia si sa, è il Paese della buona cucina, il Paese rinomato per il suo cibo, per le sue famose portate e diciamocela tutta, ne abbiamo davvero tante! 

Ma in questo articolo voglio parlarvi del Molise e dei suoi piatti tipici che non mancano mai durante la Vigilia e il giorni di Natale.

Quale momento migliore per farvi conoscere le tradizioni della tavola molisana?

Vediamo quindi insieme alcuni piatti, a mio avviso, più gustosi e particolari.

Le scarpelle o scrippelle

Come vi avevo già accennato nel mio articolo “I piatti tipici di Termoli”, le scarpelle in realtà possono essere degustate tutto l’anno, ma si preparano e si mangiano principalmente durante le feste natalizie, come antipasto o se si vuole anche come dessert.

In effetti, queste specie di frittelle, croccanti e gustose, possono essere sia salate che dolci. 

Se siete in visita in questo periodo a Termoli le potete trovare in diversi forni e supermercati, ma anche come degustazione durante i presepi viventi sparsi un po’ in tutta la regione.

Tagliere con salumi e formaggi tipici

Un classico delle tavole italiane, immancabile non solo a Natale, ma in ogni pranzo o cena. 

Un tagliere ricco di prodotti tipici molisani e che potete trovare in diversi luoghi del Molise.

Tra i salumi abbiamo la ventricina di Montenero di Bisaccia, salsicce, la Frascateglia (salsiccia di fegato), soppressate e il Sagicciotto sempre di Montenero, un salume realizzato con carne di suino di prima scelta molto simile alla soppressata, ma con la differenza che la carne non viene pressata.

Un altro salume di solito presente in alcune case molisane è lo Sfarriccio o sanguinaccio, caratterizzato dall’unione di sangue di suino, noci, pinoli, uva passa, scorze di arancia, cacao, grasso di maiale e farro precedentemente cotto. Questo impasto viene poi insaccato e bollito per almeno un’ora. 

Tra i formaggi e i latticini invece troviamo la stracciata di Capracotta, Agnone e Vastogirardi, il caciocavallo di Agnone, il pecorino di Capracotta, il caprino di Montefalcone del Sannio, la ricotta, il cacioricotta, la scamorza e molti altri.

Frittata con le cipolle

Questo è un altro antipasto rinomato principalmente nell’alto Molise e che non manca sulle tavole nel periodo di Natale.

Le cipolle bianche di Isernia, dal loro sapore particolarmente dolce, sono uno dei più importanti prodotti della regione, tanto che nella provincia molisana ne organizzano una fiera nel mese di giugno. 

Pizza con i cicoli

La pizza con i cicoli è una focaccia arricchita appunto con i cicoli di maiale ricavati dallo strutto tagliato a pezzi grossi e poi fatto asciugare sul fuoco.

Si tratta di un vero e proprio rito che viene ripetuto ogni anno durante l’uccisione del maiale. Il grasso a contatto con il fuoco non si scioglie, ma si rimpicciolisce formando quindi i “cicoli”.

Una tradizione antica che ci ricorda i tempi di quando un tempo si allevava il maiale in casa e non si buttava via niente.

La pizza di Franz

Non è una classica pizza, ma una specie di brodo caldo dentro cui vengono messi dei pezzetti di pizza a base di uova, parmigiano grattugiato e prezzemolo al forno.

Zuppa di cardi

Piatto dal sapore delicato realizzato con i cardi, un ortaggio invernale dal sapore molto simile a quello del carciofo. La zuppa è composta quindi da un brodo di gallina, dai cardi, dalle polpettine di macinato e dai crostini.

Baccalà arracanato

Questo piatto è tipico della Vigilia di Natale, molto usato in tutta la regione e soprattutto nel basso Molise. Un piatto saporito e ricco il cui ingrediente principale è appunto il baccalà.

Tradizionalmente il baccalà “arracanato”, ossia gratinato, veniva cotto al camino in una teglia composta da un coperchio particolare. Il tutto ricoperto da cenere e brace ardente.

Un piatto semplice realizzato con il baccalà ammollato, la mollica di pane, origano, pomodori, aglio, prezzemolo ed arricchito dall’uva passa o dalle noci.

Di piatti tipici natalizi della tradizione molisana ce ne sono davvero tanti, difficile elencarli tutti. Tuttavia ho cercato di parlarvi di quelli a mio avviso più particolari.

Se siete interessati all’aspetto gastronomico di questa regione, non perdetevi il mio prossimo articolo perché vi parlerò anche dei dolci tipici di Natale.

Ma ora ditemi, avete già assaggiato qualche piatto del Molise e che vi ha colpito in modo particolare? Fatemi anche sapere quali sono i vostri preferiti e quelli delle vostre regioni. Vi aspetto nei commenti! 😉

📌 Salva questo post su Pinterest

Non perderti gli altri articoli sulle Feste e Tradizioni

Se ti va, leggi anche gli altri articoli sul Molise

0 0 Voti
Ti piace l'articolo?
Condividi su:

Elena Vizzoca

Ciao! Mi chiamo Elena e sono una fotografa freelance. Ho seguito manifestazioni sportive nazionali e internazionali, concerti, spettacoli e moda. La mia passione per i viaggi mi ha portato ad ampliare il mio sito fotografico, inserendo la sezione travel, dove, attraverso le mie foto, racconto le mie esperienze di viaggio e le mie emozioni.

guest
www.miosito.it
Do il mio consenso per la raccolta dei miei dati (nome, e-mail e sito web) per il prossimo commento.
24 Commenti
I più vecchi
I più nuovi I più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Privacy e Cookie Policy
24
0
Ciao, mi piacerebbe conoscere la tua opinione. Perché non mi lasci un commento?x
()
x