Ricordando il Carnevale 2020 di Santa Cruz

Ricordando il Carnevale 2020 di Santa Cruz di Tenerife

Tempo stimato di lettura: 20 minuti

In questi giorni non posso far a meno di pensare e ricordare con nostalgia la nostra esperienza da fotografi in uno dei momenti più belli ed intensi vissuti a Tenerife.

Sto parlando del famoso Carnevale di Santa Cruz, il secondo più grande del mondo dopo quello di Rio in Brasile.

Una manifestazione molto sentita non solo dal popolo canario, ma anche dalla numerosa folla di turisti che ogni anno raggiunge l’isola per assistere ed ammirare questo colorato e vivace evento, tanto che nel 1980 fu dichiarato come “Festa di interesse turistico internazionale”. Talmente alta è la partecipazione del pubblico che è riuscito ad ottenere il Record Guinness dal 1987 (più di 200 mila persone).

Di eventi organizzati ce ne sono davvero tanti, ma quelli principali a mio avviso sono senza dubbio il Gala de eleccion de la Reina e la Cabalgata Anunciadora.

Una manifestazione che dura in totale circa un mese, iniziando verso la fine di gennaio a Santa Cruz per poi spostarsi piano piano nel resto dell’isola. Tutti i festeggiamenti terminano a Los Gigantes i primi di marzo.

Quando decidemmo di trasferirci a Tenerife, avevamo giù in mente che, in un modo o nell’altro, avremmo realizzato un reportage su questa importante manifestazione.

Verso i primi di gennaio 2020, quindi, siamo andati alla ricerca degli organi competenti presso cui richiedere l’accredito fotografico.

Ci segnammo tutti i contatti, le date in cui si sarebbero svolti gli eventi di nostro interesse e le date in cui inoltrare le richieste. Così, tra una serie di e-mail ed una serie di telefonate, siamo riusciti ad ottenere il pass.

Tenendo presente che il Carnevale a Tenerife è un periodo molto lungo, decidemmo solo alcuni dei numerosi eventi che si sarebbero svolti a Santa Cruz, il Gran gala di apertura, il Gala dell’elezione della Regina e la parata principale.

Primo appuntamento: Inaugurazione del Carnevale

Aspiranti candidate all'elezione della Regina del Carnevale 2020
Candidate alla Reina de Carnaval 2020. Foto di Davide Di Lalla

Ottenuti gli accrediti, siamo stati invitati alla prima serata ufficiale, l’inaugurazione del Carnevale in cui hanno partecipato le autorità, personaggi noti, i giornalisti e i nostri colleghi fotografi.

La serata ha inizio con l’esibizione dell’orchestra filarmonica e con l’accensione dell’enorme insegna luminosa posta sul palco in stile anni ’50, il tema scelto per l’anno 2020.

Al termine i presentatori hanno dato chiamato ad entrare le 36 candidate per le elezioni della Regina del Carnevale.

Tre sono le categorie: la regina infantile, la regina adulta e la regina senior, ma quella principale è senza dubbio la regina adulta.

Durante la cerimonia di apertura, sono stati assegnati dei numeri alle aspiranti candidate che segnano l’ordine di ingresso durante il Gala per l’elezione della Regina. La serata si è conclusa dopo circa un’ora con i fuochi d’artificio segnando, dunque, l’apertura del Carnevale.

Tra il primo appuntamento e il secondo a cui abbiamo partecipato si sono susseguiti una serie di altri eventi, tra cui le elezioni della regina infantile e della regina senior e le competizioni tra i gruppi partecipanti delle murgas.

Secondo appuntamento: il Gala per l’Elezione della regina adulta del Carnevale

Aspirante all’elezione della Regina del Carnevale 2020 – Foto di Davide Di Lalla

Questo è l’evento probabilmente più importante di tutto il periodo del Carnevale. Trasmesso in mondo visione, questo evento richiama moltissima gente, tanto che i biglietti finiscono in pochissimo tempo. Nonostante la struttura contenga 5700 persone, in molti restano fuori, non riuscendo quindi a partecipare a questo bellissimo evento.

La serata prende il via con un musical a tema anni ’50 che ha regalato un’atmosfera allegra e super colorata sull’enorme palco di 1.200 mq.

Gala de la Reina 2020
Musical a tema anni ’50 – Foto di Davide Di Lalla

Subito dopo hanno iniziato a sfilare le prime concorrenti con i loro enormi ed originali costumi, costruiti su delle strutture dal peso di circa 400 kg. Per camminare, le ragazze avevano dei supporti con delle ruote, una specie di trasportino, nascosto tra lustrini, piume e fiori di ogni tipo.

Ogni 4 ragazze lo spettacolo continuava con una serie di esibizioni dei gruppi carnevaleschi, murgas, rontallas, comparsas e dai vari gruppi musicali.

Aspirante all'elezione della Regina del Carnevale 2020
Aspirante all’elezione della Regina del Carnevale 2020 – Foto di Davide Di Lalla
Gruppi carnevaleschi durante il Gala de la Reina 2020
Gruppi carnevaleschi durante il Gala de la Reina 2020 – Foto di Davide Di Lalla
Aspirante all'elezione della Regina del Carnevale 2020
Aspirante all’elezione della Regina del Carnevale 2020 – Foto di Davide Di Lalla
Gruppi carnevaleschi durante il Gala de la Reina 2020
Gruppi carnevaleschi durante il Gala de la Reina 2020 – Foto di Davide Di Lalla

Durante la serata, è salita sul palco come ospite d’onore, Paulina Rubio, la cantante messicana molto nota in Spagna e conosciuta anche in Italia per la sua canzone “Y Yo Sigo Aqui“, cantando e coinvolgendo tutto il pubblico.

Paulina Rubio – Gala da la Reina 2020 – Foto di Davide Di Lalla

Al termine è stata eletta la Regina del Carnevale e sono state premiate quattro ragazze che hanno ottenuto il titolo di Dama d’Onore. Una serata piacevole e divertente, ricca di tante belle sorprese, musica e balli che consiglio a tutti di vivere almeno una volta.

Terzo ed ultimo appuntamento: la Cabalgata Annunciadora

Partecipante alla Cabalgata Anunciadora 2020

L’ultimo appuntamento a cui abbiamo partecipato è stata la Cabalgata Annunciadora, la parata principale lungo le strade della città di Santa Cruz. Una sfilata che richiama numerosi turisti e persone provenienti da tutta l’isola.

La parata è stata aperta dalla Regina del Carnevale, seguita dalle quattro Dame d’Onore e da centinaia di gruppi carnevaleschi composti da grandi e piccini, tutti insieme nei festeggiamenti. Presenti anche le altre Regine elette (infantile e senior) e le relative dame d’onore.

Balli, sorrisi e scherzi erano le attività principali dei gruppi che hanno saputo coinvolgere il pubblico regalando un’atmosfera di allegria e spensieratezza.

I loro costumi erano davvero originali, colorati e vivaci, ricchi di piume, brillantini e fiori, alcuni vestiti da folletti, altri da giullari, altri ancora da indiani.

Ogni tanto arrivava qualcuno che lanciava giochini e caramelle a tutti, perfino a me che ero lì a fotografarli, riempiendomi letteralmente le tasche.

Una sfilata durata più di 4 ore e si è conclusa in Plaza de Espana, dove furono organizzati diversi concerti che hanno trascinato il pubblico a ballare per tutta la notte.

Ma non finisce qui…

Queste giornate sono solo l’inizio del lungo periodo del Carnevale, che si conclude a Santa Cruz con la “sepoltura della Sardina”. Un giorno in cui i canari dicono addio a queste feste gioiose, un po’ come se fossero a lutto, vestiti in modo grottesco e umoristico. Chi vestiti da vedove, chi da fantasmi, chi da uomini di chiesa.

Se volete vedere qualcosa sulla sepoltura della sardina, vi lascio questo video reportage.

Si conclude così il Carnevale di Santa Cruz per poi proseguire nel resto dell’isola.

Saremmo tornati a seguire nuovamente questa manifestazione a Los Cristianos, ma a causa covid furono annullati tutti gli eventi. Naturalmente anche quest’anno non si farà, decidendo quindi di rimandare, si spera, all’anno 2022.

📌 Salva questo post su Pinterest

Condividi su Pinterest - Carnevale di Tenerife 2020 - Grafica1
Condividi su Pinterest - Carnevale di Tenerife 2020 - Grafica2

Se ti va, leggi anche gli altri articoli di Feste e Tradizioni

Potrebbero interessarti anche gli altri articoli su Tenerife

     

    0 0 Voto
    Ti piace l'articolo?
    Condividi su:
    Elena Vizzoca

    Elena Vizzoca

    Ciao! Mi chiamo Elena e sono una fotografa freelance. Ho seguito manifestazioni sportive nazionali e internazionali, concerti, spettacoli e moda. La mia passione per i viaggi mi ha portato ad ampliare il mio sito fotografico, inserendo la sezione travel, dove, attraverso le mie foto, racconto le mie esperienze di viaggio e le mie emozioni.

    guest
    www.miosito.it
    Do il mio consenso per la raccolta dei miei dati (nome, e-mail e sito web) per il prossimo commento.
    24 Commenti
    più vecchi
    più nuovi più votati
    Feedback in linea
    Vedi tutti i commenti
    Privacy e Cookie Policy
    24
    0
    Ciao, mi piacerebbe conoscere la tua opinione. Perché non mi lasci un commento?x
    ()
    x