Smarrimento della valigia? Ecco alcuni consigli

Quanti hanno il timore di smarrire la propria valigia imbarcata e di vedere la propria vacanza rovinata? Purtroppo è una cosa che può succedere, ma non bisogna andare nel panico. L’importante è avere qualche accorgimento prima di partire in modo da poter aiutare il personale nel velocizzare il ritrovamento della valigia. Vediamo insieme quali accortezze prendere.

1 – UN SEGNO DI RICONOSCIMENTO

Vi consiglio di apporre, in un posto visibile della valigia, un segno di riconoscimento come dei cordini, laccetti colorati o qualcosa di simile. Io utilizzo di solito uno dei nastrini dei pass che ho collezionato nel corso degli anni.

Questo è utile quando dovrete ritirare la valigia, perché potrebbe capitare di trovare dei bagagli uguali o simili e si potrebbe rischiare che qualcun’altro prenda la tua per sbaglio.

2 – LE ETICHETTE DELLE VALIGE

Sicuramente la prima cosa da fare è quella di inserire un’etichetta con il proprio nome, indirizzo e numero di telefono (ricordatevi il prefisso della propria nazione). Di solito le valige ne sono già fornite o in caso contrario sono facili da reperire su Amazon o in qualche negozio con accessori da viaggio. Io l’ho acquistato da Carpisa. Consiglio anche di inserire all’interno del bagaglio un foglio con i dati personali e con l’itinerario di viaggio.

3 – RIMOZIONE DELLE VECCHIE ETICHETTE DI VIAGGIO

Sarebbe bello collezionare gli adesivi di viaggio sulla propria valigia, ma attenzione! Questo potrebbe essere una delle cause di smarrimento. Infatti, il personale e gli scanner dell’aeroporto si potrebbero confondere e imbarcare il tuo bagaglio sul volo sbagliato. La collezione si, ma createvela a casa, magari in una bella cornice.

4 – FATE UNA FOTO

Un altro consiglio utile è quello di fare una foto del proprio bagaglio, in modo che se dovesse venire perso, potreste aiutare meglio il personale aeroportuale nel riconoscimento, mostrando semplicemente la foto.

5 – OGGETTI DI VALORE

Evitate sempre di inserire degli oggetti di valore, come gioielli, computer o macchina fotografica nel bagaglio da stiva e portateli sempre con voi nel bagaglio a mano. 

Ricordatevi anche che sarebbe meglio aggiungere un lucchetto alle cerniere della valigia imbarcata. Esistono diversi modelli, quelli semplici con la chiave, quelli con la combinazione e addirittura quello con le impronte digitali. Se viaggiate per gli Stati Uniti fate attenzione alla scelta del lucchetto e optate per uno che sia compatibile con il Transportation Security Administration (TSA) per evitare che il personale addetto alla sicurezza vi possano rompere il lucchetto e il bagaglio. 

Leggi anche: Lucchetto TSA: cos’è e a cosa serve

6 – AVVOLGERE IL BAGAGLIO NEL CELLOPHAN

Questa è una pratica che non consiglio di fare spesso, soprattutto per evitare inutili sprechi di plastica. Magari potrebbe tornarvi utile in caso di danneggiamento della valigia (rottura delle cerniere, ammaccature, graffi…) oppure potrebbe essere una buona soluzione nel caso in cui abbiate una valigia un po’ datata e che non si chiude molto bene. In questo modo potreste evitare che si apra durante il tragitto. Se avete, invece due valige che insieme raggiungono il peso massimo consentito dalla compagnia area, potreste avvolgerle nel cellophane insieme come se fossero un unico bagaglio.

Infine alcuni usano questa pratica per proteggere il contenuto, anche se, come detto prima, gli oggetti di valore vanno sempre messi nel bagaglio a mano.

7 – ASSICURARE IL PROPRIO BAGAGLIO

Assicurare il vostro bagaglio è sempre una cosa saggia da fare perché in caso di smarrimento, furto, danneggiamento potreste essere rimborsati. Ovviamente bisogna sempre controllare le clausole della polizza e vedere cosa copre e cosa no. Quindi evitate sempre oggetti di valore nel bagaglio da stiva.

8 – CHECK-IN CON LARGO ANTICIPO

Fare il check-in all’ultimo minuto non è una buona cosa, tanto è che le compagnie consigliano sempre di arrivare almeno 2 o 3 ore prima della partenza. Sai perché? Gli errori a causa della fretta sono comuni e quindi, consentire agli addetti ai bagagli di lavorare con i tempi giusti, può evitare che la vostra valigia finisca su un volo diverso. Naturalmente questo è valido solo per i bagagli da stiva.

9 – PREPARA AL MEGLIO IL BAGAGLIO A MANO

Consiglio vivamente di inserire nel bagaglio a mano lo stretto indispensabile per almeno 2 o 3 giorni, in modo che se la valigia da stiva venisse smarrita, non abbiate problemi per il periodo di recupero del bagaglio (di solito ci mettono 24/48 ore). Ricordatevi quindi di inserire spazzolino e dentifricio (in caso di smarrimento, alcune compagnie li forniscono in attesa del ritrovamento), qualche cambio e i medicinali importanti.

Se ti va, leggi anche gli altri articoli sui Consigli di viaggio

Condividi su:
Elena Vizzoca

Elena Vizzoca

Ciao! Mi chiamo Elena e sono una fotografa freelance. Ho seguito manifestazioni sportive nazionali e internazionali, concerti, spettacoli e moda. La mia passione per i viaggi mi ha portato ad ampliare il mio sito fotografico, inserendo la sezione travel, dove, attraverso le mie foto, racconto le mie esperienze di viaggio e le mie emozioni.

Ciao, mi farebbe piacere leggere la tua opinione. Perché non mi lasci un commento?

avatar
Privacy Policy